DISSERVIZI RAI, LA RISPOSTA ALLA FEDERCONSUMATORI

DISSERVIZI RAI, LA RISPOSTA ALLA FEDERCONSUMATORI

Nell’ambito della ristrutturazione delle frequenze di diffusione nella banda UHF, a seguito dell’assegnazione delle frequenze nella banda 700 MHz ai nuovi sistemi di telecomunicazione per la mobilità (5G), ha comportato l’abbandono della “storica” banda VHF (canali di diffusione dal 5 al 12).

La RAI ha provveduto a complesse operazioni di adattamento della rete di diffusione dei segnali, ma si rende necessario da parte dell’utenza di una revisione dei propri sistemi riceventi (sostituzione dell’antenna VHF in favore di quella UHF e/o un adeguamento dei vari dispositivi d’antenna come miscelatori, amplificatori, centralini, ecc.) che spesso viene trascurata determinando così l’impossibilità di ricevere correttamente i segnali RAI.

In questa casistica rientrano le fattispecie segnalate dalla Federconsumatori, tra cui anche quella del Comune di Montalbano Jonico, totalmente servito con ottima qualità dai trasmettitori Martina Franca e Nova Siri la cui ricezione è resa difficoltosa dagli impianti d’antenna dell’utenza che presentano filtri di canale non adeguati al nuovo assetto diffusivo.

Con il passaggio al nuovo standard di diffusione terrestre di seconda generazione (DVB-T2), la RAI indica alcune alternative possibili per la ricezione dell’intera programmazione Rai:

• tramite la piattaforma internet gratuita “RaiPlay” (www.raiplay.it). Attraverso RaiPlay, infatti, si possono guardare i 14 canali Rai in diretta streaming e/o rivedere i programmi andati in onda nei giorni precedenti;

• tramite la piattaforma satellitare gratuita TiVù Sat (www.tivusat.tv). È stata studiata proprio per risolvere problematiche di carenza di copertura del servizio localizzate ed è integrativa della rete terrestre.

La RAI conclude dicendo che continuerà a sensibilizzare gli amministratori, le associazioni, gli antennisti e gli utenti di possedere un impianto d’antenna realizzato a regola d’arte.

Admin

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.