RIMBORSI DEI BIGLIETTI RYANAIR IN FORSE. L’AZIONE DI FEDERCONSUMATORI

RIMBORSI DEI BIGLIETTI RYANAIR IN FORSE. L’AZIONE DI FEDERCONSUMATORI

Con il DPCM del 3 novembre 2020, che prevede specifiche limitazioni agli spostamenti, in particolare nelle cosiddette “zone arancioni” e “zone rosse”, diventano non fruibili i viaggi programmati almeno fino al 3 dicembre. Considerando che le restrizioni attuali sono assimilabili a quelle imposte la primavera scorsa, periodo per il quale è stato espressamente previsto il rimborso, anche sotto forma di voucher, di biglietti e pacchetti turistici non utilizzabili a causa dell’emergenza sanitario, è logico applicare il medesimo principio anche per i viaggi previsti nelle prossime settimane. Alcuni utenti, tuttavia, hanno segnalato alla Federconsumatori il rifiuto da parte di Ryanair di rimborsare i biglietti per il periodo in questione, sia con voucher che attraverso la restituzione dell’importo versato, nonostante l’oggettiva impossibilità di utilizzo dei titoli di viaggio proprio in ragione di quanto previsto dalla normativa anti-Covid. Alla luce di tali premesse la Federconsumatori ha trasmesso una segnalazione esortando ENAC e l’AGCM ad intervenire, se necessario anche revocando la licenza operativa al vettore.

Admin

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.